In questo articolo esaminerò la migliore nuova funzionalità in ogni versione di rilascio di GIMP 2.10. Puoi vedere per tutti i nostri marchi storici le nuove funzionalità che sono state rilasciate in ogni versione di rilascio stabile di GIMP, inclusa la versione originale di GIMP 2.10 e le successive versioni di rilascio stabile da GIMP 2.10.2 a GIMP 2.10.24, nel mio Novità in ogni versione di rilascio di GIMP articolo, che contiene tutti i video che ho pubblicato discutendo tutti i dettagli di ogni nuova versione.

Inoltre, di recente ho aggiornato ogni video per includere timestamp in modo da poter passare rapidamente a una nuova funzionalità che desideri conoscere in quella versione di GIMP (utilizzando la sequenza temporale del video di YouTube). Ma in questo articolo mi concentrerò su quella che penso sia la caratteristica MIGLIORE che esce da ogni versione stabile.

GIMP 2.10

Funzione di integrazione della ricerca (azioni di ricerca)

GIMP 2.10 è stata la prima nuova versione principale di GIMP in 8 anni: ha portato GIMP a un livello completamente nuovo introducendo tonnellate di nuove funzionalità e miglioramenti delle prestazioni. Ci sono state molte aggiunte rivoluzionarie a questa versione - da Integrazione di immagini RAW all'introduzione di Filtri GEGL e lo strumento pennello MyPaint, i nuovi strumenti di trasformazione in Maschere di gruppo di livelli, E molto altro ancora.

Tuttavia, la caratteristica che spicca davvero per me che è stata rilasciata in questa versione è la "Full Integration Search Feature", nota anche come Azioni di ricerca caratteristica.

Se hai guardato i miei tutorial, sai che uso questa funzione tutto il tempo e, onestamente, è difficile ricordare com'era GIMP prima che questa funzione fosse introdotta.

Con questa funzione, premi il tasto barra in avanti ("/") sulla tastiera e digiti una parola o una frase nella barra di ricerca. GIMP esegue quindi rapidamente una ricerca di tutti i filtri, strumenti, livelli, composizioni e qualsiasi altra funzionalità in GIMP, mostrando i risultati pertinenti sotto la barra di ricerca. È quindi possibile fare doppio clic sul risultato della ricerca per aprire quella funzione e utilizzarla normalmente. Risparmia un sacco di tempo, soprattutto quando non riesci a ricordare dove si trova un determinato filtro nel vasto menu dei filtri di GIMP, o se non riesci a ricordare dove si trova un determinato livello o immagine quando hai più composizioni con più livelli aperti.

Questa funzione rende GIMP molto più facile da usare, riducendo drasticamente il tempo del tuo flusso di lavoro e fornendoti l'accesso a tutte le fantastiche funzionalità di GIMP in un'unica posizione.


GIMP 2.10.2

Filtro di trasformazione ricorsivo

GIMP 2.10.2 è stato lanciato meno di un mese dopo la versione stabile di GIMP 2.10 - solo 23 giorni dopo, in effetti - ma nonostante il breve tempo di consegna, è stato caricato con alcune nuove funzionalità impressionanti. Sono stati apportati miglioramenti a diverse funzionalità di GIMP, come screenshot del programma migliorati, funzionalità dello strumento di zoom e istogrammi degli strumenti e l'introduzione di nuovi filtri come il filtro Spherize.

La nuova caratteristica che spicca in questa versione stabile di GIMP 2.10, a mio parere, è stata l'introduzione del nuovo filtro Recursive Transform.

Questo filtro, che ho utilizzato in alcune esercitazioni recenti, consente di eseguire trasformazioni multiple o ripetute su un livello utilizzando le maniglie dello strumento di trasformazione unificata. Copro ampiamente questo filtro in un tutorial dedicato (sopra) e ne mostro l'applicazione nel mio "Crea l'effetto Droste in GIMP"Tutorial.

Ma l'essenza di questo filtro è che puoi creare manipolazioni di foto in cui l'immagine o il livello si ripete all'infinito in qualsiasi direzione, o semplicemente si ripete in un determinato numero di trasformazioni, con trasformazioni aggiuntive applicate durante il processo di ripetizione come rotazioni o ridimensionamento.


GIMP 2.10.4

Raddrizza funzione

La successiva versione di rilascio stabile di GIMP, GIMP 2.10.4, era una delle versioni di rilascio stabili "più leggere" in termini di nuove funzionalità, sebbene questo programma aggiorni il back-end di GIMP attraverso vari miglioramenti delle prestazioni.

Una grande funzionalità derivata da questa versione è la funzione "Raddrizza", che si trova all'interno dello strumento Misura. Come suggerisce il nome, questo filtro consente di raddrizzare le immagini tracciando una linea dell'orizzonte con lo strumento di misura e quindi facendo clic sul pulsante "Raddrizza" nelle opzioni dello strumento. GIMP quindi ruota la tua immagine in base al numero di gradi fuori dalla linea dell'orizzonte rispetto all'essere totalmente retta. Mostro questa funzione in azione in un tutorial dedicato (sopra).

Il risultato è un metodo molto più accurato per raddrizzare le immagini storte. Questa è stata un'aggiunta semplice ma efficace all'editor di foto GIMP!


GIMP 2.10.6

Filtro ombra lunga

GIMP ha seguito il discreto GIMP 2.10.4 con una versione di rilascio che include uno dei miei nuovi filtri preferiti di tutti i tempi: il filtro Long Shadow. Questo filtro rende super facile non solo creare immagini piatte come vedresti nel design delle icone, ma anche far apparire il tuo testo in 3D con poche regolazioni del cursore. Il filtro funziona anche con le forme, facendo sembrare i rettangoli come cubi o cerchi come cilindri.

Inoltre, come ci si potrebbe aspettare, il filtro Long Shadow ti consente di aggiungere ombre realistiche di qualsiasi lunghezza e in qualsiasi direzione dal testo o dagli oggetti. Lo svantaggio principale di questo strumento, secondo me, è che attualmente non è possibile aggiungere ombreggiature 3D ai lati dell'effetto ombra per rendere l'effetto 3D più realistico.

Puoi vedere questo filtro in azione nei miei 5 migliori effetti di testo nel tutorial di GIMP, mostrato sopra.


GIMP 2.10.8

Gradienti del bordo duro

GIMP 2.10.8 ha visto tonnellate di utili miglioramenti delle prestazioni e correzioni di bug per vari strumenti, ma il contributo più utile all'eredità di GIMP è stata l'introduzione del gradiente Hard-Edge.

Prima di questa funzione, i gradienti potevano cambiare i colori solo gradualmente, creando un bordo sfocato nel punto in cui un colore passava a un altro.

Tuttavia, con la funzione sfumatura "bordo netto", GIMP può ora cambiare bruscamente da un colore sfumato al successivo. In altre parole, il punto in cui i colori cambiano si verifica all'improvviso con un bordo netto.

Questa nuova funzionalità ha aperto nuove possibilità per lo strumento sfumatura, creando effetti unici soprattutto quando viene utilizzato per dipingere sfondi o sovrapporre sfumature con bordi netti sulle immagini con modalità di livello. Dimostro questa funzione nel mio tutorial 7 Trucchi di selezione di GIMP che ogni principiante dovrebbe conoscere (verso la fine).


GIMP 2.10.10

Campione unito (strumenti di cura e clonazione)

C'erano molte fantastiche funzionalità rilasciate in GIMP 2.10.10, dall'ingegnoso all'innovativo. Questa versione di rilascio ha introdotto il tanto atteso strumento di colorazione intelligente, nonché un intelligente strumento di "selezione dei livelli" che rende facile trovare un singolo livello quando si lavora con tonnellate di livelli in una composizione. Ma la caratteristica più utile che è uscita da questa versione è l'opzione "Sample Merged" per gli strumenti Heal e Clone.

Ciò che rende questa caratteristica apparentemente insignificante così utile è che essenzialmente rende questi strumenti non distruttivi. Il motivo è che l'opzione "campione unito" consente di selezionare i pixel in tutta la composizione - non solo il livello attivo - e correggere o clonare quei pixel su un livello completamente separato. In altre parole, non è più necessario eseguire la guarigione direttamente sulla tua immagine. È ora possibile dipingere questi pixel su un livello vuoto separato e successivamente apportare modifiche o eliminare quel livello in qualsiasi momento durante il flusso di lavoro.

Puoi anche aggiungere modalità di livello, regolare l'opacità o aggiungere una maschera di livello al livello per aiutare i tuoi effetti di guarigione o clonazione a fondersi meglio. Mostro questa funzione in azione nel mio tutorial di GIMP Heal Tool (sopra).


GIMP 2.10.12

Filtro OFfset

Il team di GIMP ha rilasciato GIMP 2.10.12 a giugno 2019 con miglioramenti e aggiornamenti apportati a strumenti legacy come lo strumento Selezione libera e lo strumento Curve. Ha anche introdotto una nuova funzionalità davvero fantastica per creare facilmente modelli senza interruzioni: il filtro offset.

Questo filtro, che ho trattato nel mio tutorial How to Create Seamless Patterns in GIMP (sopra), ti consente di compensare rapidamente i pixel in un livello andando su Livelli> Trasforma> Offset. Qui puoi sfalsare manualmente i tuoi livelli digitando i valori dei pixel per x e y, oppure utilizzare uno dei pulsanti sottostanti per compensare rapidamente metà della larghezza, metà dell'altezza o entrambi.

Questo strumento semplifica il posizionamento degli oggetti ai bordi o agli angoli della composizione, il che si traduce in modelli ripetuti senza interruzioni quando vengono salvati come file .PAT e utilizzati con lo strumento di riempimento a secchio.


GIMP 2.10.14

Filtro carta da giornale

La prossima versione di rilascio di GIMP, GIMP 2.10.14, è arrivata 141 giorni dopo il suo predecessore, il terzo periodo più lungo tra le versioni di GIMP 2.10 per tutte le versioni, ma è valsa la pena aspettare perché è arrivata con diversi nuovi filtri, il nuovo "mostra tutto "Per disegnare e visualizzare i pixel al di fuori del contorno della tela e la possibilità per i filtri GIMP di estendersi automaticamente oltre il limite del livello per evitare che gli effetti venissero tagliati (come era sempre il caso nelle versioni precedenti di GIMP - credimi, era davvero fastidioso e antiquato).

La caratteristica distintiva di questa versione, tuttavia, è ancora oggi uno dei miei 3 filtri preferiti e più utilizzati: il filtro per carta da giornale. Questo filtro, a cui è possibile accedere selezionando Filtri> Distorsioni> Carta da giornale, crea il popolare effetto mezzitoni che si vede nei fumetti, nella pop art e nei giornali. Converte essenzialmente tutti i colori in cerchi, rombi o linee, a seconda del tipo di motivo selezionato, ed è un ottimo strumento per creare sfondi dinamici in bianco e nero oa colori.

Ho utilizzato questo filtro in molti tutorial, incluso il mio "Crea un fumetto comico con mezzitoni", Così come il mio tutorial" Come creare un effetto mezzitoni in GIMP "(mostrato sopra).


GIMP 2.10.18

Strumento di trasformazione 3D

Dopo 2.10.16 è stato scartato a causa di un bug critico ritenuto troppo ingombrante da superare, GIMP 2.10.18 è stato rilasciato con importanti aggiornamenti dell'interfaccia utente come strumenti raggruppati e riordinati, un nuovo tema di icone, aggiornamenti ai dispositivi di scorrimento degli strumenti e aree di ancoraggio evidenziate per riposizionare i dialoghi agganciabili. C'erano molte altre nuove funzionalità e miglioramenti delle prestazioni aggiunti a questa versione, ma il mio preferito era l'introduzione dello strumento di trasformazione 3D.

Questo strumento, che ho definito "forse il più grande strumento GIMP di tutti i tempi" nel tutorial originale Novità di GIMP 2.10.18, è certamente uno degli strumenti più sofisticati che abbia mai raggiunto il programma GIMP.

Anche se non credo più che questo sia uno dei più grandi strumenti di sempre per GIMP a causa dei suoi casi d'uso di nicchia, è comunque una bella aggiunta all'arsenale di strumenti di trasformazione di GIMP con la sua capacità di ruotare un livello su un asse 3D. Lo strumento ha tre schede che ti consentono di apportare modifiche alla telecamera, alla posizione e alla rotazione del tuo livello, con cursori su ogni scheda per apportare piccole regolazioni al punto di fuga, offset o angolo del livello attivo usando X, Y, e coordinate Z su un piano 3D.

Il risultato è un livello 2D che viene trasformato in modo realistico e preciso nello spazio 3D.


GIMP 2.10.20

Ritaglio non distruttivo

GIMP 2.10.20 ha ampliato la libreria di filtri di GIMP con l'introduzione di 3 nuovi filtri di sfocatura, oltre a un intrigante filtro Bloom per creare il popolare effetto bagliore morbido sulle immagini. Anche le anteprime del filtro e il rendering del filtro sono stati accelerati, il che aiuta a rendere GIMP più veloce nel complesso, e un aggiornamento dell'ombra discendente estremamente utile ha aggiunto la possibilità di tracciare in modo efficiente il testo con questo filtro e produrre un risultato di alta qualità (il che significa che il tratto non sembra pixelato o irregolare).

Ma la nuova funzionalità di selezione introdotta con questa versione, secondo me, è stata l'introduzione della funzione di ritaglio non distruttivo. Questo aggiornamento allo strumento di ritaglio precedente aggiunge una nuova casella di controllo alle opzioni dello strumento denominata "Elimina pixel ritagliati". Se deselezionato, lo strumento di ritaglio ritaglierà comunque tutti i pixel al di fuori dell'area di ritaglio e ridurrà le dimensioni della composizione fino alla nuova area di ritaglio, ma non eliminerà completamente quei pixel ritagliati. Come ho spiegato più in dettaglio nel mio tutorial "Nuovo strumento di ritaglio non distruttivo di GIMP" (sopra), i pixel originali nella composizione possono essere ripristinati andando su Immagine> Adatta tela ai livelli.

Prima dell'introduzione di questo strumento, ritagliare l'immagine significava eliminare definitivamente tutti i pixel al di fuori dell'area di ritaglio. Quindi, se ritagliavi la tua immagine, eseguivi alcune operazioni e poi decidi di voler annullare il ritaglio, dovresti annullare tutte le altre azioni che hai eseguito DOPO il ritaglio fino a quando il ritaglio non è stato annullato.

Con questa nuova funzione di ritaglio non distruttivo, puoi annullare il ritaglio senza dover annullare tutte le altre azioni eseguite sulla composizione.


GIMP 2.10.22

Supporto HEIF migliorato

GIMP 2.10.22 è noto come la versione "File Formats" perché ha visto un sacco di nuovi aggiornamenti ai formati di file esistenti, così come l'introduzione del supporto per nuovi formati di file. Di conseguenza, questa nuova versione di rilascio era certamente molto meno "appariscente" rispetto alle precedenti versioni di rilascio di GIMP. Detto questo, in questa versione sono stati apportati alcuni aggiornamenti del formato di file molto cruciali che aiutano a spianare la strada a funzionalità di modifica avanzate e non distruttive previste in GIMP 3.0.

L'aggiornamento del formato di file più importante in questa versione è il supporto HEIF migliorato. HEIF, che sta per High Efficiency Image Format, è un formato di file di nuova generazione che combina le migliori proprietà di JPEG e GIF pur avendo la capacità di memorizzare le cosiddette "derivazioni di immagini".

Le derivazioni delle immagini sembrano potenzialmente essere la base principale o il primo passo verso l'editing non distruttivo poiché questa funzione consente ai file di immagine di memorizzare le istruzioni di modifica all'interno del file stesso senza aumentare significativamente le dimensioni del file di immagine. Quindi, anche se apportare piccole modifiche ai file HEIF può sembrare oscuro, un tale aggiornamento potrebbe essere rivoluzionario per GIMP e un grande balzo verso funzionalità comunemente richieste come i livelli di regolazione.


GIMP 2.10.24

Aggancio a guide e tracciati all'esterno dell'area di disegno

L'ultima versione di GIMP al momento di questo articolo è stata rilasciata dopo una pausa di 175 giorni dalla versione precedente, che attualmente rappresenta la siccità più lunga tra le versioni di rilascio stabili di GIMP 2.10 mai registrate. L'attesa per questa versione è stata frustrantemente lunga e numerosi utenti di GIMP hanno iniziato a speculare sul motivo di un così lungo intervallo tra le versioni.

Forse questo sarebbe un mega rilascio, con tonnellate di nuove funzionalità che hanno richiesto molto tempo per essere sviluppate? Forse questa non sarebbe stata affatto una versione stabile di GIMP 2.10 - forse GIMP 3.0 stava per uscire e quindi gli sviluppatori stavano lavorando per prepararlo? O, più credibilmente, forse GIMP era a corto di sviluppatori a causa della pandemia e quindi non stavano facendo così tanto lavoro?

Quest'ultimo essenzialmente si è rivelato vero - con si impegna a scendere del 30% (secondo Synopsys) e finalmente rilasciato GIMP 2.10.24 molto leggero. La maggior parte delle funzionalità fornite da questa versione erano correzioni di bug minori e alcune modifiche ai formati di file e ai filtri esistenti.

Di conseguenza, la nuova funzionalità più eccitante, o almeno pratica, di questa versione è stata l'introduzione di agganciare il mouse a guide e percorsi al di fuori del confine principale della tela. Il comportamento precedente per questa funzione è che il mouse non si aggancia a una guida o un percorso quando la posizione dello snap era al di fuori del contorno della tela. Ciò rendeva difficile disegnare linee rette che uscivano dal confine, producendo così linee imprecise.

Se siamo totalmente onesti, questo tipo di funzionalità dovrebbe essere una nota a piè di pagina in una versione principale del software, ma a causa delle circostanze (essendo a corto di sviluppatori e allo stesso tempo dedicando più tempo / impegno a lavorare su GIMP 3.0), questo è finito per essere il la migliore caratteristica che esce da GIMP 2.10.24.


GIMP 3.0

Sebbene questo elenco delle migliori funzionalità emerse da ogni versione stabile di GIMP 2.10 si sia concluso con una nota piatta, la buona notizia è che GIMP ha già visto in anteprima alcune delle sue incredibili funzionalità in arrivo per GIMP 3.0.

Alcune delle funzionalità più importanti includono il nuovo strumento di selezione della pittura, che potrebbe finire per essere come lo strumento di selezione in primo piano su steroidi, selezione multistrato, posizionamento di guide al di fuori dell'area della tela, GIMP Plug-in Extensions Manager, un'API GIMP migliorata per una migliore integrazione dei plug-in (ovvero più plug-in con caratteristiche migliori saranno più accessibili in GIMP 3.0), modelli integrati direttamente (ad es. la scelta di un modello durante il ridimensionamento di un'immagine) e molto altro.

In altre parole, lo sviluppo di GIMP non si ferma, è solo più concentrato sullo sviluppo di GIMP 3.0 che su qualsiasi altra cosa. Penso che questo ci dica che gli sviluppatori di GIMP vedono le enormi implicazioni di portare GIMP 3.0 là fuori nel mondo, e quindi sono concentrati a farlo accadere il prima possibile.

Questo è tutto per questo tutorial! Se ti è piaciuto, non dimenticare di dare un'occhiata al mio altro Guida di GIMP Articoli, Esercitazioni video di GIMPo iscriversi a Corso GIMP Premium!

Iscriviti alla Newsletter DMD

Iscriviti alla Newsletter DMD

Iscriviti per ricevere nuovi tutorial, aggiornamenti dei corsi e le ultime notizie sul tuo software open source preferito!

È stato sottoscritto con successo!

Pin It on Pinterest

Condividi questo