In qualità di creatore di contenuti su YouTube che si concentra principalmente sul software creativo desktop, ho visto tonnellate di interfacce utente nel corso degli anni.

Ci sono sicuramente molti creatori, sviluppatori, utenti, ecc. che hanno sperimentato o testato molte più interfacce software di me. Tuttavia, ho testato e lavorato con una rispettabile cornucopia di software in varie fasi del loro sviluppo sia per la ricerca che per finalità di creazione dei contenuti.

Ho usato simili di GIMP, Premiere Pro, Photoshop, After Effects, Illustrator, Affinity Photo, Affinity Designer, Affinity Publisher, InDesign, Scribus, LibreOffice, Blender, Darktable, RawTherapee, OBS, Krita, DaVinci Resolve, Final Cut, Olive e altro ancora. Questi programmi abbracciano varie categorie di software creativo e tutti hanno cose che mi piacciono e cose che non mi piacciono, a vari livelli.

L'interfaccia utente (che sta per "Interfaccia utente") in ciascuno di questi programmi può variare notevolmente poiché questo elenco comprende varie categorie creative e include software sia gratuiti che a pagamento.

Tuttavia, c'è un programma che si è recentemente distinto dal software sopra menzionato – gratuito ea pagamento – grazie a una recente versione di rilascio principale che ha introdotto importanti aggiornamenti alla sua interfaccia utente. Questo programma è Inkscape.

Ecco perché.

Di recente, Inkscape ha rilasciato una versione Beta per la loro prossima versione stabile 1.2. Se non hai familiarità con Inkscape, è un editor di grafica vettoriale gratuito e open source. È molto paragonabile a Illustrator, anche se probabilmente è meglio pensarlo in termini di un multiverso di Dr. Strange in cui Illustrator esiste in un universo e Inkscape nell'altro.

Inkscape 1.2: Una storia molto breve

Inkscape, secondo me, ha sempre avuto un sacco di potenziale, ma è stato anche eccentrico. Definirlo "eccentrico" significa dirlo in modo carino - forse "buggy" è un termine migliore. Basti dire che è noto che si blocca molto e ha molte limitazioni.

Questo è particolarmente vero poiché Inkscape 1.0 è stato rilasciato nel 2020 – che ha portato il programma a un livello completamente nuovo in termini di caratteristiche e funzionalità, ma ha reso il programma molto più instabile. Inkscape 1.0 ci ha anche mostrato che il programma stava andando in una direzione migliore in termini di progettazione dell'interfaccia utente, ma non era niente di speciale rispetto ad altri software creativi moderni.

Nella primavera del 2021, il team di Inkscape ha rilasciato Inkscape 1.1ed è diventato evidente che la comunità di sviluppatori volontari di Inkscape stava iniziando a spostare l'attenzione sul miglioramento dell'esperienza dell'utente attraverso un'interfaccia utente migliore.

Con questa versione, Inkscape ha introdotto una "Schermata di benvenuto", che è piuttosto standard nei software a pagamento, ma si trova scarsamente nei software gratuiti e open source. Altre importanti aggiunte o modifiche all'interfaccia utente introdotte in Inkscape 1.1 includono una "tavolozza dei comandi" per aiutare gli utenti a cercare e applicare facilmente elementi come filtri o azioni, dialoghi agganciabili (il che significa che i dialoghi possono essere spostati in nuove posizioni nell'area di lavoro) e funzionalità di esportazione migliorate e supporto per l'esportazione in nuovi formati di file.

Questi miglioramenti dell'interfaccia utente in Inkscape 1.0 e Inskcape 1.1 sono eccezionali e hanno aiutato Inkscape a fare progressi incrementali verso un software migliore. Per quanto utili ed eccitanti siano queste funzionalità, si limitano a gettare le basi per ciò che doveva venire.

Nel maggio del 2022, Inkscape 1.2 Beta è stato rilasciato e, secondo me, ha alzato il livello della progettazione dell'interfaccia utente.

Il livello è stato alzato perché l'interfaccia utente di Inkscape 1.2 non solo ha un bell'aspetto, ma ti consente anche di personalizzarla più di qualsiasi altro programma (che ho sperimentato personalmente). E il modo in cui appare e il modo in cui può essere personalizzato era il risultato del feedback degli utenti, gli sviluppatori riconoscono e discutono il feedback, gli sviluppatori implementano le manifestazioni più ottimali di quel feedback e gli utenti testano le implementazioni e avviano il ciclo di feedback.

È sviluppo software, democratizzato. È un meraviglioso caso di studio sul perché esiste il software gratuito e open source e su come si possono ottenere cose straordinarie attraverso lo sviluppo della comunità.

Perché l'interfaccia utente di Inkscape 1.2 si distingue

Quindi, cosa amo in particolare della nuova interfaccia utente di Inkscape 1.2?

Gli aggiornamenti della schermata di benvenuto

Subito dopo, la schermata di benvenuto (che, di nuovo, era introdotto per la prima volta in Inkscape 1.1) consente all'utente di personalizzare l'interfaccia utente con la scheda "Installazione rapida" (delineata in verde nell'immagine sopra). Qui, l'utente può:

  • scegli la configurazione della tela,
  • impostare le scorciatoie da tastiera,
  • imposta gli stili e i colori delle icone (nel menu a discesa Aspetto) e
  • attiva o disattiva i colori dell'interfaccia utente per scegliere tra la modalità chiara o scura

La schermata di benvenuto è reattiva, quindi le icone selezionate aggiorneranno automaticamente l'anteprima dell'icona situata nella parte inferiore della finestra (freccia gialla nell'immagine sopra). Inoltre, il colore della schermata di benvenuto cambierà quando si passa dalla modalità chiara a quella scura (freccia rossa).

Puoi quindi passare alla scheda "Tempo per disegnare" (delineata in verde nell'immagine sopra) e aprire un documento recente, selezionare un modello da una qualsiasi delle categorie di modelli (delineato in azzurro) o caricare un nuovo documento dal tuo computer (tramite il pulsante "Carica" ​​che verrà visualizzato nella scheda "File esistenti" - delineato in rosso nell'immagine sopra). L'ultima opzione è stata introdotta in Inkscape 1.2, che ha aiutato a completare il set di funzionalità per la creazione di documenti nella schermata di benvenuto.

Apro una pagina di 1920×1080 px facendo clic sul file modello corrispondente (freccia rossa) nella scheda "Schermo".

La nuova tela

All'apertura di un nuovo documento in Inkscape, gli utenti delle versioni precedenti di Inkscape noteranno un'area della tela rinnovata e dall'aspetto più pulito. Per Inkscape 1.2, gli sviluppatori hanno aggiornato il bordo intorno alla pagina, cambiato il colore della "scrivania" (o il bordo grigio intorno alla pagina - freccia rossa nell'immagine sopra) e migliorato l'aspetto dell'ombra discendente sotto la pagina ( freccia verde). Queste modifiche sottili ma importanti aiutano Inkscape a sentirsi più a suo agio e familiare (soprattutto quando si passa da Illustrator).

Il nuovissimo strumento pagina (composizioni multipagina)

Oh, e parlando dell'area della tela: Inkscape 1.2 ora supporta documenti di più pagine.

Per quelli di voi che provengono da Illustrator, lasciatemi tradurre: Inkscape ora supporta più tavole da disegno.

Questa funzione è controllata utilizzando lo "Strumento Pagina" (freccia rossa nell'immagine sopra), che è essenzialmente la stessa cosa dello "Strumento tavola da disegno" di Illustrator. Con questo nuovo strumento, puoi disegnare rapidamente nuove pagine a mano libera o utilizzare la barra dei controlli (delineata in verde) per creare nuove pagine in modo più preciso in base ai predefiniti del documento.

Puoi anche selezionare e ridimensionare qualsiasi pagina, riposizionare la pagina facendo clic e trascinando o adattare le dimensioni della pagina a qualsiasi selezione o grafica sulla pagina. Infine, puoi esportare più pagine come PDF multipagina.

Questa funzionalità multipagina con uno strumento Pagina di accompagnamento è una funzionalità tanto attesa che dovrebbe aiutare i designer ad affrontare progetti più complessi e professionali.

Livelli folli di personalizzazione

Se non sei soddisfatto dell'aspetto generale dell'interfaccia utente in base alle scelte effettuate dalla schermata di benvenuto, puoi apportare modifiche ai colori e alle dimensioni di tutti gli elementi sullo schermo andando su Modifica>Preferenze>Interfaccia>Tema (freccia rossa nell'immagine sopra).

Sotto l'intestazione "Tema" (delineato in verde nell'immagine sopra), puoi scorrere i temi GTK in "Cambia tema GTK" e vedere le anteprime dal vivo dei diversi stili di tema mentre fai clic su ciascuna opzione. Puoi anche utilizzare i cursori per regolare la dimensione del carattere dell'interfaccia utente o la quantità di contrasto tra il colore di sfondo dell'interfaccia utente e il testo e le icone (freccia verde). Dove altro hai visto uno slider del contrasto??

Sotto l'intestazione "Icone" (delineata in giallo nell'immagine sopra), puoi selezionare uno dei quattro temi di icone utilizzando il menu a discesa "Cambia tema icona". Se selezioni l'opzione "multicolore" o "hi color", otterrai opzioni aggiuntive come la selezione della versione "simbolica" delle icone (freccia gialla) o la selezione dei colori utilizzati per le icone simboliche (luce freccia blu) – inclusa la "Base dei colori dell'icona" e tre "Evidenziazioni del colore dell'icona". Questi colori possono essere quelli che vuoi e possono essere selezionati da una ruota dei colori, dai cursori per la modalità colore scelta o utilizzando un codice HEX.

Se accedo a Interfaccia>Barre degli strumenti (freccia rossa nell'immagine sopra) mentre sono ancora all'interno della finestra di dialogo Preferenze, vedrai la personalizzazione per la barra degli strumenti e le icone utilizzate nell'interfaccia utente. Tutti gli strumenti visualizzati qui nella sezione "Barre degli strumenti" (delineata in giallo) sono attivati ​​per impostazione predefinita e quindi visualizzati nella barra degli strumenti. Facendo clic su una qualsiasi delle icone (freccia azzurra) lo strumento verrà disattivato e nascosto dalla barra degli strumenti.

Sotto le icone della barra degli strumenti ci sono un paio di cursori. Il dispositivo di scorrimento in alto (freccia rossa nella foto sopra) consente di regolare la dimensione delle icone della barra degli strumenti (delineate in rosso) e il dispositivo di scorrimento in basso (freccia sfocatura chiara) consente di regolare la dimensione delle icone della barra di controllo (delineate in azzurro). Noterai che entrambi iniziano al 100% e salgono al 300%. Ciò significa che puoi aumentare le dimensioni delle icone fino a triplicare le dimensioni originali. Anche gli incrementi tra questi valori sono piuttosto piccoli (da qualche parte intorno al 5% di incrementi), il che dimostra un livello di granularità senza precedenti per apportare modifiche alle icone dell'interfaccia utente.

Questo è solo uno dei tanti esempi di alti livelli di controllo sull'aspetto del programma che vedrai in questa nuova versione. Usciamo dal dialogo delle preferenze per mostrare alcune altre straordinarie funzionalità dell'interfaccia utente in Inkscape 1.2.

Tavolozza dei colori aggiornata per un maggiore controllo e personalizzazione

Sotto l'area della tela c'è la tavolozza dei colori, l'area in cui selezioni i colori per oggetti come oggetti e testo (delineata in verde nella foto sopra). Nelle versioni precedenti, questa tavolozza utilizzava la propria barra di scorrimento dedicata e le tessere dei colori avevano una dimensione fissa.

La barra di scorrimento della tavolozza dei colori era problematica a causa della tela anche utilizza una barra di scorrimento (frecce rosse nell'immagine sopra) per navigare orizzontalmente nella pagina. In altre parole, c'erano due barre di scorrimento nelle stesse vicinanze, il che rendeva confuso per i nuovi utenti distinguere una barra dall'altra. Più confuso per i nuovi utenti era che la barra di scorrimento per la tavolozza dei colori sarebbe apparsa solo al passaggio del mouse, quindi poteva essere facilmente persa se non sapessi che era lì.

In Inkscape 1.2, la barra di scorrimento è stata sostituita con le frecce su e giù sul lato destro della tavolozza dei colori (indicate dalla freccia rossa e delineate in rosso nell'immagine sopra) per aiutare gli utenti a cercare o scorrere i vari colori.

Appena a destra delle frecce su e giù c'è il menu per visualizzare e selezionare altre tavolozze di colori disponibili (freccia rossa nell'immagine). Questa funzione è stata aggiornata per includere ora piccole anteprime dei colori dei vari campioni disponibili in ciascuna tavolozza dei colori (area evidenziata in verde: puoi vedere le piccole anteprime dei campioni sotto il nome di ciascuna tavolozza dei colori).

Inoltre, nella parte inferiore di questo menu c'è un collegamento "Configura" (freccia azzurra).

Qui, l'utente può ora apportare modifiche all'aspetto della tavolozza dei colori. È possibile regolare la dimensione delle tessere di colore con il cursore "Dimensione piastrella" (freccia rossa), le proporzioni (freccia verde – rapporto tra la larghezza e l'altezza, con 0 sul cursore che è un quadrato) del colore tessere, la dimensione del bordo attorno a ciascuna tessera (freccia azzurra) e il numero di righe di campioni visualizzati nella barra dei colori (freccia gialla). Nella foto puoi vedere che ho apportato diverse modifiche, incluso aumentare le dimensioni delle tessere, schiacciare le tessere aumentando le proporzioni, aggiungere un bordo più spesso attorno a ciascuna tessera e aumentare il numero di righe di tessere visualizzate a 3.

Ancora una volta, queste impostazioni granulari offrono agli utenti il ​​massimo controllo sull'aspetto della tavolozza dei colori e dell'interfaccia utente di Inkscape 1.2. Ciò è particolarmente vero dato che le dimensioni e lo stile degli elementi sono controllati da slider intuitivi piuttosto che da alternative più ingombranti, e gli slider hanno un'ampia gamma di valori.

Dimostriamo quanto questo sia incredibile attraverso un confronto.

Il cursore "Dimensione piastrella" mostrato in questa finestra di dialogo Configura per la tavolozza dei colori (freccia rossa nell'immagine sopra) contiene valori da 4 a 32, con incrementi di 1 (il che significa che ci sono 19 valori in totale, inclusi sia 4 che 32). In alternativa, il pannello "Campioni" di Adobe Illustrator fornisce solo 3 valori per le dimensioni dei riquadri: "piccolo", "medio" e "grande". C'è molto meno controllo o personalizzazione in Illustrator, un software a pagamento, rispetto al nuovo Inkscape 1.2, che è totalmente gratuito.

Snap semplificato e guide intelligenti

Un ultimo esempio che tratterò per questo articolo che dimostra la nuova straordinaria interfaccia utente di Inkscape è la nuova "Barra dei controlli snap" rielaborata. Nelle versioni precedenti di Inkscape, questa barra si trovava lungo l'intero lato destro della tela e mostrava tutte le icone dei controlli di snap contemporaneamente. Ciò ha comprensibilmente inondato i nuovi utenti di scelte e ha reso l'utilizzo di questi controlli confuso e stimolante.

In Inkscape 1.2, la barra dei controlli Snap è stata ridotta a una singola icona e un menu a rotazione, o "menu popover", come piace chiamarlo Inkscape (delineato in rosso e indicato dalla freccia nell'immagine). Facendo clic sull'icona si abilitano i controlli di snap, mentre facendo nuovamente clic su di essa si disabilita lo snap. Se un utente desidera un maggiore controllo, può fare clic sul menu popover (l'icona con il triangolo) dove vedrà una casella di controllo, che ti informa semplicemente se lo snap è attualmente attivato o meno e tre nuove icone.

Le prime due icone sono piuttosto standard: aggancia ai riquadri di delimitazione (freccia rossa) e abilita lo snap ai nodi (freccia verde). La terza icona è una caratteristica molto eccitante e molto attesa: l'allineamento su tela, noto agli utenti anche come "guide intelligenti" (freccia azzurra).

Quando è abilitato (di solito è disabilitato per impostazione predefinita, quindi fai clic sull'icona per abilitarlo), gli utenti ora vedono le guide direttamente sulla loro tela mentre spostano gli oggetti (freccia rossa nell'immagine). Come in altri software, inclusi Adobe Illustrator o Affinity Designer, queste guide aiutano gli utenti ad allineare gli oggetti al centro delle pagine, al centro di altri oggetti, a distanziare uniformemente gli oggetti o persino a creare rapidamente griglie di oggetti equidistanti.

Infine, tornando al "menu popover", c'è un collegamento nella parte inferiore della finestra etichettato "Modalità avanzata".

Questo collegamento ti porterà a ulteriori controlli di snap che ti consentono di abilitare o disabilitare le singole funzioni di snap. Questi sono tutti i controlli di snap che venivano visualizzati lungo l'intero lato destro della finestra della tela di Inkscape nelle versioni precedenti. Ora sono ben nascosti in questo menu. Per tornare alla configurazione più semplice, fai clic su "Ripristina modalità di scatto semplice" (freccia rossa nell'immagine).

Inkscape, l'editor di grafica vettoriale gratuito, ha notevolmente potenziato il suo gioco dell'interfaccia utente con questa impressionante versione di Inkscape 1.2. Non solo fornisce un controllo granulare (parola del giorno) sulle impostazioni dell'interfaccia utente su più livelli, ma semplifica anche molti controlli per migliorare l'esperienza dell'utente, rendendoli comunque disponibili in menu facilmente accessibili per gli utenti più avanzati.

Per ulteriori informazioni sulle novità di Inkscape 1.2, dai un'occhiata al mio video tutorial che copre TUTTE le ultime funzionalità di questa versione mega-rilascio (disponibile a breve!). E, come sempre, puoi scaricare GRATUITAMENTE l'ultima versione di Inkscape da Inkscape.org.

Iscriviti alla Newsletter DMD

Iscriviti alla Newsletter DMD

Iscriviti per ricevere nuovi tutorial, aggiornamenti dei corsi e le ultime notizie sul tuo software open source preferito!

È stato sottoscritto con successo!

Pin It on Pinterest

Condividi questo