Negli ultimi mesi ho ricevuto molte richieste per fare un confronto tra GIMP e Affinity Photo, soprattutto dopo aver rilasciato il mio GIMP vs Photoshop: video di confronto completo.

Bene, nell'articolo di oggi, darò finalmente alle persone ciò che vogliono!

Ecco il mio confronto tra GIMP e Affinity Photo. Puoi guardare il video su questo argomento di seguito o scorrere oltre per la versione completa dell'articolo.

Quindi iniziamo con una rapida introduzione ai due programmi, iniziando con GIMP.

Introduzione a GIMP

Come molti di voi sanno, utilizzo GIMP, un editor di foto gratuito e open source, da oltre un decennio e ho creato tutorial per il software dal 2011. Infatti, il 17 maggioth del 2021 sarà il decimo anniversario del mio canale YouTube!

GIMP è principalmente un editor di foto basato su raster e utilizza strumenti di modifica comuni come lo strumento Livelli (nella foto sopra).

Lo stesso programma GIMP esiste dal 1996 quando è stato creato come alternativa software gratuita a Photoshop per sistemi operativi Linux ed è attualmente disponibile per macchine Windows, MAC e Linux. GIMP è principalmente un editor di foto basato su raster, con tutti gli strumenti necessari per modificare e ritoccare professionalmente le foto dall'inizio alla fine e include anche molti strumenti per creare composizioni di design grafico o manipolazioni di foto.

È un programma gratuito e open source, il che significa che è sviluppato e supportato da una comunità mondiale decentralizzata di sviluppatori e utenti come te o me. Sebbene GIMP sia un software autonomo, funziona bene in combinazione con altri software gratuiti e open source come Inkscape, Scribus, Darktable e Blender, solo per citarne alcuni.

Introduzione a Affinity Photo

Affinity Photo, d'altra parte, è stato lanciato per la prima volta nel 2015 da Serif, uno sviluppatore di software privato britannico, essenzialmente come rebranding di un precedente software noto come "Photo Plus", originariamente rilasciato nel 1999 e ritirato nel 2017.

Oggi, il software Affinity Photo è disponibile per macchine Windows e MAC oltre che per iPad, ma non è disponibile per macchine Linux al momento di questo articolo. A mio parere, questo software è davvero la prima alternativa premium a Photoshop ad andare in punta di piedi con il prodotto di punta Adobe dominante.

Affinity Photo è anche un editor di foto basato su raster con strumenti di modifica e manipolazione.

Come GIMP, Affinity Photo ha tutti gli strumenti di fotoritocco necessari per modificare e manipolare le foto, sebbene Affinity abbia alcune campane e fischietti extra come una suite completa di funzionalità di modifica non distruttive e l'automazione integrata di attività di modifica più avanzate come focus stacking o editing di immagini RAW.

Affinity Photo addebita una tariffa una tantum per una singola licenza e può anche essere integrata con app aggiuntive come Affinity Designer o Affinity Publisher, che insieme ad Affinity Photo sono note come "Affinity Trinity".

Ora che sei stato presentato a GIMP e Affinity Photo, entriamo nel nocciolo del confronto tra questi due programmi, iniziando dalle loro principali funzionalità di fotoritocco.

GIMP alza il livello fornendo tonnellate di fantastiche funzionalità in un editor di foto gratuito

Avviare un nuovo progetto in GIMP è facile: basta andare su File> Nuovo o File> Apri.

Se sei abituato a software premium, aprire GIMP per la prima volta potrebbe creare confusione. Non esiste una schermata di benvenuto che indichi dove andare o cosa fare. Tuttavia, una volta che hai capito tutto ciò che devi fare è andare su File> Nuovo o File> Apri, tutto il resto su GIMP dovrebbe sembrare familiare a chiunque abbia mai utilizzato un software di modifica delle immagini.  

GIMP utilizza un unico layout con le aree principali visualizzate nella foto sopra.

GIMP opera in un unico spazio di lavoro, con una finestra immagine al centro e strumenti, menu e dialoghi agganciabili che lo circondano.

GIMP ha un sacco di strumenti e funzionalità utili, come i suoi strumenti di trasformazione (questa immagine presenta lo strumento Scala).

Se GIMP ha dimostrato qualcosa, è che ci sono un set base di funzionalità che le persone si aspettano da un solido editor di foto. Affinché qualsiasi editor venga preso sul serio, dovrebbe avere strumenti di trasformazione, strumenti di disegno, strumenti di testo e forma, strumenti di selezione intelligenti, un sistema di livelli con capacità di mascheramento e fusione, vari filtri pratici ed effetti che possono essere aggiunti a immagini o livelli e solide funzionalità di importazione ed esportazione che supportano un'ampia varietà di formati di file. Dovrebbe anche avere un'interfaccia utente personalizzabile che può essere ottimizzata in base alle preferenze dell'utente e la possibilità di importare modelli, pennelli, caratteri e tavolozze personalizzati o di terze parti. GIMP ha tutte queste funzionalità, il che significa che fissa la barra piuttosto in alto per il software premium.

Funzionalità premium in Affinity Photo

Se Affinity Photo ha dimostrato qualcosa, è che le funzionalità "premium" di un programma iniziano con l'automazione di tecniche di fotoritocco avanzate, oltre ad avere una suite completa di funzioni di editing non distruttive, il tutto in una soluzione chiavi in ​​mano che non non richiede alcun software aggiuntivo. È qui che GIMP inizia a perdere il passo con Affinity Photo e dove Affinity Photo mostra che ne vale la pena.

Affinity Photo include molte funzionalità automatizzate, come la funzione di cucitura panoramica.

Ad esempio, Affinity Photo supporta la creazione di punti panoramici incorporati, il focus stacking, l'editing di immagini in batch, l'elaborazione RAW, la registrazione di macro, che è l'equivalente delle azioni di Photoshop e una funzione di unione HDR. Ha anche funzioni di modifica non distruttive rese popolari da Photoshop come livelli di regolazione, livelli di effetti e strumenti di forma vettoriale. Infine, offre un pannello con accesso rapido a siti di foto stock gratuiti come Unsplash, Pexels e Pixabay, proprio come Adobe offre un accesso rapido ad Adobe Stock da Photoshop, sebbene Affinity Photo ti consenta di cercare tra le foto su questi siti da direttamente all'interno del pannello.

Affinity Photo utilizza 5 "personaggi" o aree di lavoro principali

Affinity Photo utilizza anche un sistema dinamico "Personas" - "personas" è il termine utilizzato da Affinity per "aree di lavoro" - che mostra o nasconde determinati strumenti e scorciatoie della barra degli strumenti a seconda della persona in cui ti trovi. Ci sono 5 personaggi principali in totale, con ognuno che serve a uno scopo specifico, anche se è probabile che la Persona foto sia il luogo in cui trascorrerai la maggior parte del tuo tempo all'interno del programma. ho un intero tutorial dedicato ai personaggi sul mio altro sito web, Vettore fotografico professionale Pro, se vuoi saperne di più su questo argomento. Ma Photo Persona è l'area di lavoro principale in cui modifichi, manipoli o ritocchi le tue foto, oltre ad aggiungere testo, forme ed effetti alle tue immagini o oggetti. Questa persona è molto simile a quella che troverai nell'interfaccia utente di GIMP.

Affinity Photo ha caratteristiche uniche come l '"Assistente" virtuale che esegue automaticamente le attività per te.

Affinity Photo ha alcune caratteristiche aggiuntive che sono uniche per questo programma, come l'anteprima dal vivo di effetti e pixel all'interno della tua testina, così come la suddetta "Barra degli strumenti" che contiene icone per scorciatoie di programma utili o azioni comuni basate sulla Persona che tu ' ha un "Assistente" virtuale che si apre di tanto in tanto quando il programma ha eseguito automaticamente un'azione per te, come la creazione di un livello di pixel quando stai cercando di dipingere su un nuovo documento che non ha eventuali strati. Infine, Affinity Photo fornisce un'anteprima dal vivo dei preset di regolazione dell'immagine all'interno del pannello Regolazioni in modo da poter vedere facilmente come la regolazione influenzerà la tua immagine prima di applicare tali regolazioni.

La schermata di benvenuto di Affinity Photo è molto simile a quella di Photoshop

Quando apri Affinity Photo per la prima volta, sei accolto da una schermata di benvenuto, non diversa da quella che troverai in Photoshop, che contiene collegamenti rapidi a risorse utili come tutorial, risorse premium ed esempi di progetti. Puoi anche creare rapidamente un nuovo documento utilizzando le tue impostazioni o una qualsiasi delle dozzine di modelli preinstallati.

Dovrei notare che GIMP ha anche modelli incorporati e tonnellate di esercitazioni e risorse (comprese quelle che offro tramite un Abbonamento DMD Premium) affinché gli utenti possano fare riferimento, ma Affinity integra perfettamente queste risorse in una schermata di benvenuto, che migliora la facilità d'uso complessiva del programma.

utilizzando Funzionalità premium in GIMP

Programmi gratuiti come Darktable aiutano ad estendere le capacità di GIMP con funzionalità come HDR Merge.

Quindi questo mi porta al mio prossimo punto: GIMP di solito può riprodurre la maggior parte delle funzionalità e degli effetti premium che si trovano in Affinity Photo, ma spesso richiede l'uso di plug-in di terze parti o l'installazione di software open source aggiuntivo. Ad esempio, il file Il plug-in BIMP consente la modifica in batch delle immagini direttamente all'interno di GIMP mentre la lavorazione del prodotto finito avviene negli stabilimenti del nostro partner Darktable, un processore RAW open source, consente l'editing di immagini RAW e l'esecuzione di unioni HDR per le immagini con esposizione a forcella (ho un corso sul Fondamenti di fotoritocco in Darktable se vuoi saperne di più su questo programma). Il gratuito, di terze parti Software Hugin può cucire foto panoramiche. Inkscape può essere utilizzato per il disegno di forme vettoriali e il file Plugin G'MIC ha tonnellate di funzionalità ed effetti aggiuntivi che possono espandere ulteriormente le capacità di GIMP.  

Quindi, sì, GIMP richiede una mentalità bootstrap quando stai cercando di eseguire tecniche di editing più avanzate e, a volte, può richiedere pazienza quando aspetti che alcune nuove funzionalità vengano rilasciate in un aggiornamento. Ma, quando si tratta di fotoritocco di base e intermedio, che penso sia il livello a cui la maggior parte delle persone si trova comunque, GIMP ha strumenti più che sufficienti per portare a termine il lavoro, specialmente quando si tiene conto di tutti gli altri software gratuiti che può essere accoppiato con.

Debolezze di Affinity Photo

Quindi fino a questo punto ho cantato le lodi di Affinity Photo come software premium, ma ora vorrei coprire i punti deboli del programma.

Per prima cosa, i suoi strumenti di selezione intelligente non sono così buoni come ho visto in altri programmi. Photoshop è ancora il leader del settore quando si tratta di strumenti di selezione di soggetti e oggetti, che forniscono selezioni abbastanza accurate di aree complesse con clic minimi. E ci sono altri programmi meno conosciuti che hanno avuto scoperte con la tecnologia di selezione intelligente come Luminar 4's Funzione di sostituzione del cielo alimentata da AI.

Il miglior strumento di selezione intelligente di Affinity Photo è lo strumento Pennello di selezione

La principale funzione di selezione intelligente di Affinity Photo è il suo strumento Pennello di selezione che si accoppia con il suo dialogo "Affina selezione", ma per me questa funzione non è così rivoluzionaria. Questo è particolarmente vero se lo consideri GIMP ha già annunciato che sta lavorando a una funzione di pennello di selezione simile, nota come Paint Select Tool, che è già stato rilasciato nella sua versione di sviluppo 2.99.4. GIMP ha anche l'estensione Strumento di selezione primo piano, che è uno strumento piuttosto potente o che delinea i soggetti e cancella gli sfondi delle immagini. In altre parole, mentre Affinity Photo è innovativo in molte aree, è in ritardo nella categoria cruciale "selezione intelligente".

In secondo luogo, sebbene l'Assistente Affinity Photo sia una piccola caratteristica interessante unica per questo programma, è necessario perché Affinity Photo ha molti comportamenti e regole che sono controintuitivi per i nuovi utenti. Ad esempio, quando crei una nuova composizione, per impostazione predefinita la composizione non conterrà livelli nonostante visualizzi un documento o una tela. Devi aggiungere un nuovo livello di pixel o importare una foto in quel documento per poter eseguire praticamente qualsiasi azione. Per me, ha più senso iniziare una nuova composizione vuota con un livello Sfondo per impostazione predefinita, piuttosto che avviare un progetto appena creato senza livelli e richiedere agli utenti di aggiungere manualmente un nuovo primo livello.

Il pannello "Stili" in Affinity Photo contiene stili obsoleti, a mio parere.

In terzo luogo? In terzo luogo, il pannello "Stili", che consente di aggiungere rapidamente stili a cose come forme vettoriali o testo, contiene quelli che considero stili obsoleti. Sebbene questi stili possano essere regolati in seguito facendo doppio clic sul logo "fx" che si apre sul livello di testo e navigando attraverso i vari effetti aggiunti al testo, penso solo che Affinity debba rivisitare e modificare il impostazioni predefinite di questi stili o eliminarli del tutto.

Inoltre, non è del tutto ovvio come rimuovere uno stile dal testo o dagli oggetti senza premere il pulsante Annulla, annullare l'azione nel pannello Cronologia o eliminare il livello di testo e ricominciare da capo.  

Affinity Photo ha un processo un po 'troppo complicato per eseguire le trasformazioni.

L'ultimo punto debole che evidenzierò in Affinity Photo è il modo in cui il programma gestisce le trasformazioni. A differenza di GIMP, che ha vari strumenti di trasformazione designati che possono essere alternati tra le modalità di livello, selezione e tracciato, Affinity Photo esegue tutte le sue trasformazioni tramite lo strumento di spostamento o il pannello di trasformazione. Questo semplifica le cose in alcuni casi, ma complica anche inutilmente le trasformazioni in altri casi.

Ad esempio, se disegno un'area di selezione con lo strumento "Selezione rettangolo" in Affinity Photo, e poi decido che voglio cambiare il contorno dell'area di selezione, devo prendere lo strumento "sposta" dalla casella degli strumenti, attivare il mio Maschera veloce, trasforma l'area di selezione, quindi disattiva la Maschera veloce. A mio parere, questo è un sacco di passaggi per un processo molto semplice.

In GIMP, è sufficiente passare il mouse sui bordi dell'area di selezione e fare clic e trascinare per trasformare l'area.

Photoshop ha un problema simile con le trasformazioni dell'area di selezione controintuitive in quanto devi andare su Seleziona> Trasforma selezione per eseguire questa operazione.

Punti deboli di GIMP

Passando ai punti deboli di GIMP, il più ovvio è che l'esecuzione di attività più avanzate in GIMP spesso richiede l'aiuto di altri software gratuiti, che richiedono di capire quale software ti serve per l'attività da svolgere e di dedicare del tempo per imparare a farlo utilizzare il software. Il Canale YouTube di Davies Media Design ha lavorato nel corso degli anni per fornire tutorial che semplificano l'integrazione di software e plug-in gratuiti aggiuntivi nel tuo flusso di lavoro GIMP, che penso aiuti a collegare alcuni di quei punti per funzionalità premium non direttamente integrate in GIMP, e ci sono anche altre risorse come Pixls.us che può indirizzarti nella giusta direzione sul miglior software gratuito per ogni dato scenario. Ma Affinity Photo ti farà risparmiare un sacco di tempo poiché ha queste funzionalità integrate direttamente nel programma.

Il secondo punto debole di GIMP è che attualmente manca di molte funzionalità di modifica non distruttive come i livelli di regolazione. Ciò significa che nella maggior parte dei casi dovrai applicare le modifiche direttamente ai livelli dell'immagine, il che significa che non puoi tornare indietro e modificare le regolazioni apportate alle tue foto in un secondo momento nel tuo flusso di lavoro come puoi fare in Affinity Photo o Photoshop. I livelli di regolazione sono previsti in GIMP 3.2, anche se secondo le mie stime questa versione non sarà disponibile per altri 3 anni circa. Inoltre, GIMP non dispone di uno strumento per il disegno di forme vettoriali, anche se puoi sempre farlo creare forme vettoriali in Inkscape.

Infine, come ho detto nel mio video GIMP vs Photoshop, GIMP non supporta l'editing in CMYK. Ciò significa che tutti i tuoi progetti in GIMP verranno creati in uno spazio colore RGB, che funziona bene per il web ma potrebbe creare alcuni problemi quando provi a stampare il tuo lavoro. Affinity Photo, d'altra parte, ti consente di modificare i progetti in un formato di colore CMYK e ha anche un'opzione CMYK per alcuni strumenti di regolazione dell'immagine come lo strumento Livelli. GIMP offre soft-proofing utilizzando un profilo colore CMYK, il che significa che puoi visualizzare in anteprima i colori dell'immagine in una modalità colore CMYK prima di inviarli a una stampante. Questo ti dà una buona idea di come i tuoi colori RGB verranno trasferiti, ma non è così preciso come modificare effettivamente l'immagine in CMYK.  

Pagamento per Affinity Software

Successivamente voglio parlare della struttura di pagamento di Affinity Photo. Ormai penso che sappiamo tutti del famigerato modello di abbonamento di Adobe Creative Cloud. Affinity Photo, d'altra parte, ha deciso di implementare il vecchio modello Adobe addebitando una tariffa fissa per il suo software, che mantiene bassi i costi per i creativi che utilizzano il software fornendo anche opzioni à la carte per le persone che necessitano di app aggiuntive o risorse.

Ad esempio, al momento di questo video Affinity Photo per desktop ti costerà un pagamento una tantum di $ 49.99 al prezzo pieno. A volte gestiscono le vendite, quindi puoi ottenerlo ancora più economico di quello se lo acquisti al momento giusto. Offrono anche i loro altri due software, Designer Affinity e Editore di affinità, allo stesso prezzo. Lo svantaggio principale di questo è che l'acquisto dell'app ti dà accesso all'app solo su un dispositivo (anche se alcune persone mi hanno detto che sono in grado di utilizzare la stessa licenza su più dispositivi, a condizione che tu stia utilizzando la stessa sistema operativo). Quindi, se hai un computer Windows e MAC, dovrai acquistare il programma separatamente per ciascun dispositivo.

Offrono anche un Versione per iPad di Affinity Photo per $ 19.99.

Quindi Affinity Photo può costarti un minimo di $ 49.99 o, se acquisti tutte e tre le app, fino a $ 149.97 per dispositivo. Se intendi utilizzare più dispositivi, puoi moltiplicare quei totali per il numero di dispositivi che intendi utilizzare. Quando lo confronti con il piano fotografico di Adobe da $ 9.99 al mese, Affinity Photo inizierà a farti risparmiare denaro intorno al 5th mese di proprietà come prodotto autonomo su un singolo dispositivo.

Se sei una persona che ha bisogno anche di software di pubblicazione e progettazione grafica, dovresti acquistare l'intero piano Creative Cloud da Adobe a $ 52.99 al mese. Ciò significa che la "Trinità" di app di Affinity inizierà a farti risparmiare denaro prima della fine del tuo terzo mese di proprietà, o anche prima se acquisti le app in saldo, rispetto al piano completo di Creative Cloud.

Affinity diventerà un software in abbonamento?

Qualcosa da tenere d'occhio in futuro è se Affinity si atterrà a questo modello a tariffa fissa o se passerà a un modello di abbonamento per mantenere le loro entrate più prevedibili.

Affinity Photo offre pacchetti di pennelli e texture premium, oltre ad altre risorse premium.

L'unico vantaggio che Affinity ha su Adobe è che attualmente non è una società quotata in borsa, quindi non deve accontentare gli azionisti o pensare a breve termine. Affinity Photo offre altri prodotti e risorse per finanziare la propria attività, come pacchetti di pennelli e texture, nonché cartelle di lavoro, quindi questo potrebbe impedire loro di passare ai pagamenti mensili o annuali per generare maggiori entrate.

Tuttavia, Affinity potrebbe facilmente cambiare il suo modello di vendita in qualsiasi momento per una serie di motivi ei consumatori potrebbero ritrovarsi in una trappola di abbonamento.

Non puoi battere libero

Il vantaggio principale di GIMP è che è totalmente gratuito. Ovviamente ciò significa che non ti costerà nulla monetariamente parlando, ma significa anche che non devi fornire alcuna informazione personale per utilizzare il programma. Nessun nome e indirizzo, nessuna informazione bancaria - niente.

Di conseguenza, non devi rischiare che le tue informazioni vengano vendute a terze parti, né devi preoccuparti che l'azienda per cui hai acquistato il software venga hackerata. Inoltre, non devi preoccuparti che i responsabili delle decisioni implementino una quota di abbonamento per un prodotto da cui ora dipendono i tuoi progetti.

La pagina di download di GIMP è semplice e priva di annunci di spam o pulsanti di download falsi.

E a differenza di altri download di software gratuiti, Sito Web di GIMP non è pieno di pubblicità di spam, pulsanti di download falsi o pacchetti di download dall'aspetto strano. È abbastanza semplice, coerente e sicuro. Inoltre, dove Affinity Photo dispone di software di progettazione grafica e pubblicazione, GIMP ha controparti open source come Inkscape per la progettazione vettoriale e Scribus per la pubblicazione. 

Quale programma dovresti usare?

Chi dovrebbe usare GIMP

Se sei un principiante assoluto alla fotografia, al fotoritocco, alla manipolazione di foto e al design grafico, ti consiglio scarica GIMP per modificare le foto, apprendere i principi generali di fotoritocco e creare composizioni di design. GIMP è pienamente in grado di creare modifiche e composizioni di qualità professionale e, come ho detto più volte in questo articolo, può essere integrato con programmi e plug-in aggiuntivi per estenderne le capacità.

È un ottimo programma per fotografi guerrieri o hobbisti del fine settimana, nonché per qualsiasi fotografo professionista o imprenditore che avvia un'attività con un budget limitato.

La fotografia e il design richiedono molti anni per imparare, anche se stai solo imparando le basi, quindi GIMP e altri software open source ti faranno risparmiare un sacco di soldi mentre impari la tua fotocamera e sviluppi la tua fotografia e il tuo stile di design. È importante ricordare, come ho detto in altri video e articoli, che possedere la migliore attrezzatura e il miglior software di editing non ti renderà un grande fotografo o designer.

Ci sono tonnellate di risorse gratuite e convenienti per aiutarti a padroneggiare GIMP, comprese le centinaia di tutorial gratuiti su Canale YouTube di Davies Media Design, corsi convenienti su DaviesMediaDesign.com, o anche il nostro Masterclass su GIMP su Udemy.

Chi dovrebbe usare Affinity Photo

Se, dopo aver utilizzato GIMP per un po 'di tempo, ti accorgi di aver bisogno di più funzionalità per attività di modifica di livello superiore come il focus stacking o creando un'unione HDR per le immagini con esposizione a forcella, quindi consiglio di fare il salto ad Affinity Photo. È un software premium completamente capace e ti farà risparmiare un sacco di soldi passando al sistema di prodotti Adobe Creative Cloud.

Ha tutte le funzionalità di base che si trovano in GIMP, così come praticamente tutte le funzionalità premium che si trovano in Photoshop.

Man mano che sviluppi la tua comprensione della fotografia e del software creativo, inizierai ad apprezzare veramente l'automazione delle attività in Affinity Photo che ti aiutano ad accelerare il tuo flusso di lavoro e migliorare l'aspetto delle tue composizioni.

Inoltre, come GIMP, Affinity Photo ha tonnellate di risorse disponibili per aiutarti a imparare il software, incluso tutorial gratuiti da Pro Photo Vectoro risorse premium, come Affinity Photo Workbook, offerte direttamente tramite il sito Web di Affinity Photo.

Considerazioni finali

Per riassumere questo confronto, penso che Affinity Photo sia un ottimo passo successivo per gli utenti di GIMP che hanno semplicemente bisogno di quelle funzionalità premium extra. Costa molto meno di Photoshop e ha quasi tutte le stesse caratteristiche. Ha più una sensazione di "Startup" rispetto ad Adobe, che ha più una sensazione di conglomerato globale, e in questo senso rende il software un po 'più agile e reattivo alle richieste dei consumatori quando si tratta di innovazione delle funzionalità.

Se sei totalmente nuovo nella fotografia e nell'editing digitale, inizia con GIMP e quando è il momento di passare al software premium, vai con Affinity Photo.

Bene, questo è tutto per questo articolo! Se ti è piaciuto, non dimenticare di dare un'occhiata al mio Tutorial su GIMP su questo sito o il mio Esercitazioni su Affinity Photo su Pro Photo Vector.

Iscriviti alla Newsletter DMD

Iscriviti alla Newsletter DMD

Iscriviti per ricevere nuovi tutorial, aggiornamenti dei corsi e le ultime notizie sul tuo software open source preferito!

È stato sottoscritto con successo!

Pin It on Pinterest