Alcuni di voi potrebbero aver sentito o meno sentito parlare di una tecnica fotografica nota come "Bracketing di esposizione". Questo è quando dici alla tua fotocamera che vuoi prendere più versioni della stessa immagine usando esposizioni diverse. Con questa tecnica, produrrete un'immagine con un'esposizione più bassa (cioè un'immagine più scura), un'immagine con un'esposizione media e un'immagine con un'esposizione più alta (cioè un'immagine più luminosa). Diverse fotocamere hanno capacità diverse, ma ecco un esempio.

Con la mia Canon 7D, posso accedere a "Exposure Comp./AEB Setting" (AEB sta per Auto Exposure Bracketing) tramite il menu principale e utilizzare la mia ghiera principale per impostare un'esposizione inferiore e un valore di esposizione superiore. Per impostazione predefinita, esiste anche un valore di esposizione medio. Quindi, alla fine, questa impostazione produrrà tre diversi valori di esposizione della stessa immagine (supponendo che io sia impostato su un tri-pod - devi ancora premere il pulsante di scatto tre volte per creare ciascuna immagine con bracketing dell'esposizione). Alcune fotocamere consentono di acquisire più di tre immagini con esposizione a forcella.

Tutto questo è importante perché le immagini con esposizione a forcella consentono di fondere le tre esposizioni insieme durante il processo di modifica dell'immagine per creare un'immagine "HDR" o High Dynamic Range. Unendo queste tre foto con diversi valori di esposizione insieme, ottieni la migliore illuminazione da tutte le foto. Ad esempio, puoi ottenere i dettagli da un cielo luminoso e da un primo piano scarsamente illuminato allo stesso tempo.

Dopo aver scattato le immagini con bracketing dell'esposizione con la fotocamera e averle importate nel computer, è necessario eseguire qualcosa chiamato "Unione HDR" per iniziare a sfruttare appieno questa funzione. Con questo termine si intende semplicemente impilare le immagini con esposizione a forcella l'una sull'altra e quindi modificare le foto impilate insieme per far emergere le migliori qualità di ciascuna. In Darktable, c'è un modo semplice per eseguire questa operazione.

Inizia aprendo l'app Darktable sul tuo computer (ho aperto Darktable usando la barra di ricerca in Windows, mostrata nell'immagine sopra, anche se molti di voi possono semplicemente usare il collegamento sul desktop).

Vai alla scheda Tavolo luminoso (freccia rossa nell'immagine sopra) se non sei portato lì per impostazione predefinita. Qui è dove puoi importare e sfogliare le immagini che hai scattato con la tua fotocamera.

Sul lato sinistro di questa finestra, vai alla sezione a discesa "Importa" (freccia blu nell'immagine sopra) e fai clic sulla freccia per espanderla. Vedrai alcune opzioni per importare le tue immagini: scegli "Cartella" per importare un'intera cartella di immagini (freccia gialla nell'immagine sopra), oppure scegli "Immagine" per importare solo le immagini selezionate da una cartella (puoi selezionare più immagini usando il tasto MAIUSC o CTRL quando fai clic sulle immagini che vuoi importare - vado oltre l'importazione in modo più dettagliato nel mio Fondamenti di fotoritocco in Darktable corso).

Nel mio caso, userò l'opzione "Cartella" e importerò tutte le immagini all'interno della mia cartella dell'11 agosto 2020 (freccia rossa nell'immagine sopra). Farò un singolo clic su quella cartella e fare clic sul pulsante "Apri" per importare quelle immagini (freccia blu).

Una volta importate le mie immagini, posso scorrerle usando la rotellina del mouse fino a trovare le immagini che vorrei utilizzare per la mia unione HDR. Nel mio caso, la mia fotocamera è configurata per scattare una versione RAW di una foto (che crea un file .CR2 - freccia blu nell'immagine sopra) e una versione JPEG della foto (freccia gialla) - quindi ogni foto scattata da la mia macchina fotografica è un duplicato. Alcuni di voi potrebbero avere SOLO un'immagine RAW o SOLO un'immagine JPEG. In ogni caso, questa tecnica funzionerà per te.

Nel mio caso, passerò il mouse sulla prima immagine che voglio utilizzare nell'unione HDR e farò clic su di essa (freccia rossa nell'immagine sopra). Questo selezionerà l'immagine. (Sono andato con la versione RAW - o il file CR2 - della mia foto piuttosto che con la versione JPEG).

Quindi, terrò premuto il tasto ctrl e farò clic sulla foto con esposizione inferiore (cioè la foto più scura - freccia rossa nell'immagine sopra).

Infine, tenendo ancora premuto il tasto ctrl, farò clic sulla foto con esposizione più alta (cioè la foto più luminosa - freccia blu nell'immagine sopra). Ora dovrei avere tre foto selezionate (le altre due foto selezionate sono indicate dalla freccia rossa nell'immagine sopra) - ognuna è la stessa foto (ho effettivamente scattato questa foto su un treppiede) ma con valori di esposizione diversi.

Crea un tutorial Darktable per la creazione di un'immagine DNG Merge HDR

Una volta selezionate tutte le mie immagini dal bracketing di esposizione, passerò sul lato destro della finestra del Tavolo luminoso fino al menu a discesa denominato "immagini selezionate" (freccia gialla) e farò clic per espandere questo menu a discesa. Quindi, farò clic sul pulsante "Crea HDR" (freccia rossa nell'immagine sopra - nota: questo pulsante verrà visualizzato solo se sono state selezionate più immagini. Noterai anche, quando passi il mouse su di esso, che il pulsante dice che "creerà un'immagine ad alta gamma dinamica dagli scatti selezionati.").

Dopo aver fatto clic sul pulsante Crea HDR, Darktable inizierà a lavorare unendo le immagini insieme (nell'angolo in basso a sinistra di Darktable dirà "fusione di 3 immagini" - freccia blu nell'immagine sopra - o quante immagini stai unendo).

Una volta completata la fusione, dovresti ora vedere una nuova immagine (freccia rossa nell'immagine sopra) creata all'inizio delle tre immagini selezionate per l'unione. L'immagine potrebbe apparire scura e desaturata all'inizio, anche se puoi risolvere il problema utilizzando la scheda Camera oscura. Quando fai clic sull'immagine e passa il mouse su di essa, vedrai che l'immagine è ora un file ".DNG". DNG sta per "Digital Negative" ed è il tipo di file standard utilizzato durante la creazione di un'unione HDR.

Quando fai doppio clic sull'immagine DNG, si aprirà nella scheda Darkroom (evidenziata in giallo nell'immagine sopra) dove potrai modificarla. Poiché la foto è composta da tre foto diverse impilate l'una sull'altra, la modifica che esegui utilizzando i moduli in Darktable creerà risultati diversi rispetto a quelli a cui potresti essere abituato quando modifichi una sola foto.

Questo è tutto per questo tutorial! Se vuoi saperne di più su Darktable, dai un'occhiata al mio Fondamenti di fotoritocco in Darktable corso in cui tratterò le basi di come utilizzare il programma, nonché i migliori moduli per l'editing o l'elaborazione delle immagini RAW. Puoi anche controllare il mio Tutorial video o articoli della guida di Darktable!

Iscriviti alla Newsletter DMD

Iscriviti alla Newsletter DMD

Iscriviti per ricevere nuovi tutorial, aggiornamenti dei corsi e le ultime notizie sul tuo software open source preferito!

È stato sottoscritto con successo!

Pin It on Pinterest