Diciamo la verità per un secondo: GIMP ha avuto difficoltà negli ultimi tempi. In un mondo in rapida evoluzione (soprattutto quando si tratta di fotografia e software di fotoritocco), il programma GNU Image Manipulation non riesce a trovare il suo fondamento.

Questo non vuol dire che il programma non sia un ottimo programma, è comunque la migliore alternativa di fotoritocco gratuita a Photoshop da 2021.

Tuttavia, quel titolo potrebbe cadere nel prossimo anno come altri software gratuiti come Darktable e Krita continuare a fare passi da gigante nello sviluppo e a pompare nuove versioni di rilascio. (Devo notare che nessuno di questi programmi attualmente si concentra sulla manipolazione delle foto quasi allo stesso livello di GIMP).

Quindi cosa sta causando questo crollo di GIMP? È che il software gratuito sta finalmente per uscire e programmi a pagamento come Adobe o Foto Affinità hanno finalmente vinto?

Non esattamente.

Dopo tutto, Blender, il software 3D CG gratuito, ha preso d'assalto Internet nel 2021 con il rilascio di Blender 3.0. Sta anche raccogliendo giganteschi sponsor aziendali per aiutare a finanziare il suo sviluppo come se fossero affari di nessuno, firmando artisti del calibro di Intel, Adobe, Applee AWS come sponsor aziendali.

Inoltre, Darktable, un processore RAW gratuito, Krita, un'app di pittura digitale gratuita e G'MIC, un plug-in gratuito per effetti fotografici, tutti hanno avuto importanti versioni software per tutto il 2021.

Allora, cosa sta succedendo con GIMP?

Le ultime due versioni di rilascio di GIMP, GIMP 2.10.28 e GIMP 2.10.30, erano molto leggeri nelle caratteristiche. In effetti, le nuove funzionalità "marquee" in ciascuna di queste due nuove versioni sarebbero state note a piè di pagina in qualsiasi altra versione del software.

Le ragioni fornite da Jehan, uno dei principali contributori di GIMP, per le versioni di rilascio superleggere negli ultimi tempi sono che la maggior parte della manodopera degli sviluppatori è attualmente diretta verso GIMP 3.0 e una revisione dell'infrastruttura del codice per GIMP.

Questo è probabilmente per lo più vero, anche se sembra anche che Il numero complessivo di contributori e commit di GIMP è notevolmente ridotto rispetto agli anni precedenti. Di solito il numero di impegni mensili rimane superiore a 100, ma era al di sotto di tale soglia per il 75% del 2021.

Nel 2020, il numero medio di commit di GIMP al mese era di circa 127. Nel 2021, invece, il numero medio di commit al mese è sceso a circa 94 (una diminuzione di quasi il 26%).

Inoltre, il numero medio di contributori attivi al mese al progetto GIMP nel 2021 era di circa 7. Si trattava di un calo del 15% rispetto all'anno precedente.

Quindi, i numeri non sembrano ottimi in questo momento, ma il progetto GIMP non è morto. Ancora.

Ecco perché il 2022 è, secondo me, un anno decisivo per GIMP. Se il numero di commit e contributori continuasse a diminuire per il terzo anno consecutivo (erano diminuiti anche nel 2020), GIMP potrebbe avere seri problemi in termini di progetto gratuito sostenibile.

Se, ad esempio, GIMP continua a produrre solo versioni 2.10 senza nuove funzionalità importanti (ad es. GIMP 2.10.32 fino a GIMP 2.10.38, tutte evidenziate dal supporto del formato file aggiornato), l'interesse dell'utente potrebbe diventare pericolosamente basso e gli sviluppatori potrebbero trovare nuovi progetti. Con la sua base di utenti e il talento che se ne va a frotte, la cronologia di rilascio di GIMP 3.0 potrebbe continuare a estendersi nell'infinito e forse non vedere mai la luce del giorno.

Se, d'altra parte, GIMP rilascerà finalmente GIMP 3.0 nel 2022, il programma vedrà un massiccio risveglio dell'interesse degli utenti e un afflusso di impegno da parte degli sviluppatori. Può quindi utilizzare questa ondata di supporto per tornare in vita e iniziare a implementare funzionalità molto attese come oggetti intelligenti (noti come "livelli collegati" in GIMP), livelli di regolazione, funzionalità di animazione e strumenti di testo e forma vettoriali.

Allo stato attuale, GIMP ha bisogno di un aiuto serio. Giovanni, nel suo “2021 Relazione annuale” per GIMP, ammette goffamente che ha praticamente portato la squadra tutto l'anno quando si tratta dello sviluppo del programma. Nel rapporto, descrive come è l'unico sviluppatore con oltre 500 commit all'anno, con lo sviluppatore più vicino che contribuisce con circa 100 commit.

La buona notizia è che nel 3 sono stati effettuati quasi il triplo di commit nelle versioni di sviluppo instabili di GIMP (versioni 2021.x), che diventeranno GIMP 2.99, rispetto alle versioni stabili di GIMP 3.0.x.

Jehan ha ammesso anche su altre piattaforme (come Twitter) che non sta facendo abbastanza soldi per lavorare su GIMP a tempo pieno (o almeno lavorarci a tempo pieno mentre viene pagato un salario vivibile). Questo espone un altro problema con GIMP: non sembra avere soldi.

Questo potrebbe non sembrare sorprendente per alcuni di voi, visto che GIMP è un programma gratuito e quindi non ha un modello di reddito reale. Tuttavia, come ho accennato in precedenza in questo articolo, altri progetti di software libero (principalmente Blender) sono macchine per fare soldi e possono pagare i salari dei loro sviluppatori (e altro personale) tramite donazioni.

Onestamente, però, non credo che il denaro sia il problema principale nello sviluppo di GIMP. Anche se più soldi aiuterebbe sicuramente la situazione attuale. Se GIMP avesse accesso a più talenti per sviluppatori (ad es più persone hanno offerto volontariamente il loro tempo per aiutare a sviluppare GIMP), il progetto non avrebbe bisogno di affidarsi così tanto a una persona per portare a termine il lavoro. Questo è il punto centrale del software libero e open source: molte persone contribuiscono con il tempo libero al progetto per creare il software che desiderano.

Suddividendo il lavoro, nessuna persona dedica troppo tempo a portare a termine la cosa (e quindi ha bisogno di essere compensata per il proprio tempo in modo da poter pagare le bollette).

GIMP è un ecosistema: un ciclo di feedback. Quando un pezzo del puzzle non funziona, influisce sull'intero progetto. Ad esempio, avendo più sviluppatori che contribuiscono al progetto, GIMP può implementare nuove funzionalità altamente richieste che raggiungono un pubblico più ampio (es. funzionalità di animazione o livelli di regolazione). Raggiungendo un pubblico più ampio, può aumentare i finanziamenti e la base di talenti degli sviluppatori, consentendo così più risorse per continuare ad aggiungere nuove funzionalità.

Le Nostre Soluzioni

Ho passato molto tempo a identificare i problemi con GIMP. Ma come risolve GIMP questi problemi? È più facile a dirsi che a farsi, ma lo dirò lo stesso.

Migliora la cultura di GIMP

Realizzo tutorial per GIMP da oltre 10 anni. Ad oggi, ci sono molte volte in cui interagisco con il team di GIMP (di solito attraverso i social media) e ottengo una risposta pungente. Lo vedo anche nelle interazioni di GIMP con le persone che sollevano frustrazioni usando il programma sui social media.

Questo è un problema di cultura.

GIMP ha bisogno di migliorare le sue interazioni con la sua comunità. Deve essere più paziente quando le persone si avvicinano a loro con problemi, specialmente in un ambiente pubblico come sui social media.

Quando le persone vedono che è un piacere interagire o lavorare con GIMP, quelle persone faranno il salto per contribuire al progetto. Quando GIMP sembra scostante e conflittuale, allontana il talento.

Inkscape, Darktable, Krita e Blender adottano tutti un approccio molto migliore quando si tratta del loro personaggio pubblico e dell'interazione con le persone. Se GIMP potesse studiare e adottare i loro approcci, potrebbero iniziare ad affrontare il loro problema culturale e curare la loro reputazione.

In tutta onestà, Jehan sembra andare in questa direzione. Nella sua relazione annuale del 2021, afferma che le "abilità sociali" e "essere una brava persona e gentile con gli altri" sono due priorità principali quando si scelgono nuovi collaboratori principali a cui delegare compiti importanti.

Ristrutturare la raccolta fondi

La struttura di raccolta fondi di GIMP è attualmente ovunque e non del tutto trasparente.

Ad esempio, il "Donazioni” pagina sul sito web inizia con due pulsanti di donazione. Un pulsante è per Oyvind Kolas, un importante collaboratore di GEGL, e l'altro è per il progetto ZeMarmot, un team di animazione di "film gratuiti". I pulsanti si collegano ai loro account Patreon.

Sia Oyvind Kolas che il progetto ZeMarmot contribuiscono enormemente a GIMP, ma se non segui GIMP tutti i giorni come faccio io, potrebbe non essere molto evidente in base ai nomi dei progetti su cui lavorano (il progetto ZeMarmot è il progetto di Jehan - insieme con il suo compagno Aryeom).

Scorrendo più in basso nella pagina "Dona", l'altra opzione di donazione è attraverso il progetto Gnome. Ecco, dice: “La Fondazione GNOME ha gentilmente accettato di agire come agenti fiscali per noi. I contributi al progetto GIMP possono essere effettuati donando alla Fondazione GNOME e specificando il progetto GIMP come destinatario.

Le parole “Fondazione Gnome” sono legate al Home page di Gnome, e sta poi al visitatore capire dove andare da lì per donare a GIMP.

Personalmente penso che ci sia bisogno di una landing page dedicata sul sito web di Gnome che fornisca maggiori informazioni su come donare a GIMP tramite Gnome, quanti soldi sono stati donati usando questo metodo attraverso altri donatori su base mensile e dove i soldi va. In questo momento è difficile dire quanto impatto abbia una donazione perché nessuna di queste informazioni è disponibile sulla home page di Gnome.

Si dice nel prossimo paragrafo qui sotto: "Finora la donazione tramite GNOME Foundation può essere utilizzata solo per le esigenze della comunità (conferenze, riunioni degli sviluppatori...) e per il rinnovo del materiale". Quindi nessuno dei tuoi soldi per Gnome va direttamente allo sviluppo di GIMP, il che è particolarmente vero in questo momento considerando che il COVID ha chiuso gli eventi di persona.

Sotto il link Gnome ci sono collegamenti aggiuntivi ai gateway di pagamento che i visitatori possono selezionare per inviare una donazione. PayPal è il gateway più riconoscibile, sebbene questo sembri andare al progetto Gnome (di cui abbiamo appena discusso). Secondo me, LibrePay ha il maggior potenziale dei gateway elencati perché fornisce dati su quanti soldi vengono raccolti ogni settimana e chi ottiene quale parte dei proventi. Tuttavia, il rovescio della medaglia è che LibrePay è quotata in euro. Come qualcuno che vive negli Stati Uniti e usa dollari USA come valuta, riduce il fattore di fiducia quando vedo una valuta diversa dai dollari elencati. Vedo anche che questo può confondere le persone di tutto il mondo che vogliono donare nella loro valuta ma vedono solo euro.

In breve, GIMP ha bisogno di una pagina "Dona" interattiva e di un metodo consolidato di raccolta delle donazioni.

Potrebbe volerci una pagina del libro di Krita come loro "Fondo” include grafici interattivi e livelli di premi per i donatori. Inoltre, quando fai clic su un livello di donazione, il link ti porta direttamente a una pagina di pagamento con informazioni su come Krita raccoglie la donazione. C'è un collegamento, non diversi, e i pagamenti sembrano essere centralizzati.

Rendi più facile contribuire

La mia soluzione finale proposta per aumentare le risorse disponibili di GIMP è rendere più facile il contributo al progetto. Mentre GIMP "Mettersi in gioco"La pagina è una pagina di destinazione efficace in termini di layout che cosa esattamente le persone possono fare per aiutare, ha bisogno di fare un lavoro migliore nella definizione che esattamente le persone possono aiutare.

Penso che questo problema possa essere risolto con un semplice tutorial video o un articolo per ogni metodo di contribuzione. Il tutorial dovrebbe mostrare alle persone quali siti web dovranno visitare, se avranno bisogno delle credenziali di accesso (e come ottenerle o crearle) e fornire un esempio di commit o contributo (cioè mostrando l'intero processo per fornire una traduzione o creare un tutorial per il sito web).

Ci sono molte persone che hanno poca o nessuna esperienza nel contribuire a un progetto software, quindi procedure dettagliate e indicazioni chiare aumenterebbero drasticamente il numero di persone disposte a provarlo.

Conclusione

Il 2022 sarà un anno decisivo per GIMP. Credo che possa essere un anno da "fare" semplicemente organizzando il progetto e rendendo il contributo più inclusivo e intuitivo. Può guardare ad altri progetti di software libero e open source che sono attualmente in forte espansione (es. Krita, Darktable e Blender) e adottare alcune delle loro tecniche. Infine, pubblicando GIMP 3.0 allo scoperto, abbinato ai cambiamenti di cui sopra alla sua cultura, raccolta fondi e accessibilità dei contributi, può gettare le basi per un futuro molto più produttivo, di successo e sostenibile.

Grazie per aver letto questo articolo! Puoi controllare più contenuti su FOSS (software gratuito e open source) sul Pagina iniziale di Davies Media Design.

Iscriviti alla Newsletter DMD

Iscriviti alla Newsletter DMD

Iscriviti per ricevere nuovi tutorial, aggiornamenti dei corsi e le ultime notizie sul tuo software open source preferito!

È stato sottoscritto con successo!

Pin It on Pinterest

Condividi questo